lunedì 10 settembre 2012

One month in the USA

Ciao a tutti!
Sono ancora viva, si. Ve l'avevo detto di non abituarvi troppo bene ai ritmi iniziali. La mia vita qui è abbastanza piena tornando a casa praticamente tutti i giorni alle 6. Comunque sia qui sta andando davvero tutto bene. L'ultima volta che vi ho scritto era il 18 Agosto e da quel momento sono successe molte cose ma devo ammettere che in questo momento è come se avessi la mente vuota haha Ogni giorno che passa mi piace sempre di più e non riesco proprio a credere che sia già passato più di un mese da quanto sono arrivata qui in Indiana.
Non starò qui a raccontarvi giorno per giorno cos'ho fatto perché non ne ho proprio voglia e credo che vi addormentereste dopo il primo giorno. Comunque sia la mia giornata tipo è: sveglia alle 6.30-pullman alle 7.20-scuola comincia alle 8.20-pranzo alle 12.05-altre tre ore di lezione fino alle 15.15-allenamenti di calcio dalle 15.30 alle 17.30/18-doccia-cena-compiti-tv-sleep. E almeno una volta a settimana ho una partita quindi devo dire che non ho molto tempo libero.
Sono ancora in pieno periodo "prime volte", sto provando un sacco di cose (...non solo cibo! haha).
-FOOTBALL GAME: è stato davvero divertentissimo. La nostra squadra di football è davvero penosa, basta dire che in 4 partite non ne abbiamo ancora vinta una e tutte in maniera disastrosa della serie 1-71/0-47. Però la verità è che nessuno fa attenzione alla partita, è principalmente un "social event" (pieno di "drama"!). Ci sono andata con alcune amiche e ho conosciuto tanta gente. Anche il venerdì dopo ci sono tornata e anche quella volta mi sono diverita.
-DEEP FRIED FOOD: sabato 24 Agosto siamo andati alla Kentucky State Fair a Louisville. Una sorta di fiera dell'artigianato dove le specialità che non potevi non provare erano varie cose fritte e strafitte. Un esempio? Deep fried snickers. Non l'ho provato, non ce l'ho fatta. Continuavo a pensare alla mia mammina che mi aveva detto che era la barretta più calorica che esistesse haha quindi ho optato per dei buonissimi e ciccionissimi "girls boys scout cookies". Una delle cose più buone e caloriche che abbia mai mangiato *.*
-WALMART: semplicemente fantastico. Lo adoro. Entrarci mi ha fatto capire quanto sono figlia dei miei genitori, di mia mamma in particolare. C'è tutto e per ogni cosa ci sono mille varianti. Credo che una persona non conosca veramente come sono gli americani se non ci entra. Qui di fianco vi metto la foto dell'espositore di Pop Tarts, c'ho messo almeno 5 minuti a scegliere che tipo volessi. E vi assicuro che c'era una corsia solo di salse e quella del pane a fette è a dir poco impressionante. Per non parlare di un espositore grande come questo qua di fianco solo di cetrioli sottolio. E le confezioni sono davvero giganti per la maggior parte delle cose.
-FUND RAISER: settimana scorsa abbiamo fatto una raccolta fondi per soccer da Dairy Queen. In pratica dovevamo portare i vassoi ai tavoli e poi pulire i tavoli, è stato divertente e forse la prima volta che lavoravo veramente.
-COOKING ITALIAN FOOD: se non mi vedete tornare è perché ho aperto un ristorante italiano. Una volta a settimana io e Bethany cuciniamo italiano. Questa sarebbe l'idea a dir la verità ma siamo riusciti a cucinare solo due volte alla fine: una volta farfalle panna, prosciutto e piselli e l'altra volta fettuccine con polpa di granchio. Tutte due le volte è stato buonissimo, sono molto orgogliosa di me stessa haha. Ma il meglio è stato cucinare la carbonara per 20 persone. Difatti venerdì sera ho cucinato per la maggior parte delle ragazze di soccer visto che sabato abbiamo avuto un torneo e quindi avevamo bisogno di carboidrati la sera prima. E' venuta molto buona ed è piaciuta a tutte! Il mio destino è quindi deciso haha
-MOTORBIKE: Ieri sono andata per la prima volta su una moto e mi è piaciuto un sacco! Difatti il mio hostdad ha un harley davidson e ieri siamo andati a prendere un paio di cose al grocery store con quella. Peccato che non è stato un lungo tragitto haha
-FOOD IN GENERAL: Ci sono un sacco di cose che ho assaggiato e naturalmente mi sono piaciuti tutti haha il cibo americano non si può dire che non sia buono! Molti penseranno che sia un po' una pazzia ma adoro la pizza americana, Chicago style soprattutto :) Poi loro adorano il cibo messicano e non mi lamento affatto...chicken quesadillas <3 E devo anche dire che il padre è veramente bravo a cucinare, adora il bbq ed è praticamente sempre lui a cucinare quindi mi sto trovando molto bene sotto questo punto di vista anche perchè frutta e verdura non mancano mai :)

Per oggi ho finito!
Mi mancate tutti tanto, vi voglio bene :)
P.S: se lasciate un commento apprezzo molto!! :D
Simo

sabato 18 agosto 2012

American School

Hey guys,
prima di tutto vi mando un superabbraccio dall'Indiana. In questa settimana ho realizzato forse per la prima volta quanto mi manchino e mi mancheranno alcune persone. Diciamo che ho la lacrima facile anche se comunque sia non lo faccio vedere agli altri. Comunque sia non voglio farvi venire la tristezza pure a voi quindi parto subito a raccontarvi come stanno andando questi primi giorni di scuola.
Il primo giorno di scuola naturalmente ero molto agitata e emozionata. Qui affianco trovate la foto di me e Bethany prima di andare a scuola. Arrivati a scuola, siamo andati tutti nella palestra (gigantesca) per sentire il preside che ha presentato il nuovo responsabile disciplinare e dei nuovi insegnanti. Le lezioni sono state più corte del solito e durante il terzo periodo tutti noi juniors siamo andati nell'auditeria (la mensa) per la presentazione delle nuove regole. Ci sono un sacco di regole strane che onestamente non ricordo neppure. Possiamo indossare ciabatte o infradito ma niente jeans bucati (non importa se non si vede la pelle), which is sad perchè i miei jeans preferiti sono leggermente bucati :(
Fortunatamente quando è arrivato l'ora del pranzo non ho avuto uno di quei momenti da film in cui non sai a quale tavolo sederti e ti ritrovi a mangiare il tuo pranzo in una toilette, infatti mangio sempre (almeno per ora) con Bethany e i suoi amici.
Devo ammettere che farsi amici non è facile. I mean, parlo con un sacco di persone ma non posso ancora chiamarli realmente amici, credo che altri exchange students mi capiscano. Forse ci sono un po' di persone con cui mi trovo molto bene e che potrei chiamare amici però forse è ancora un po' affrettato.
Tornando alla scuola, credo che procederò period per period perchè ho davvero un sacco di cose da dire.

1st period, TRIGONOMETRY: come si può cominciare meglio la giornata se non con una bella ora di trigonometria?! Per lo meno la prof è dolcissima e davvero brava. Tra l'altro insegnava tedesco all'università e quando ha scoperto che lo parlavo anch'io ha cominciato a parlarmi in tedesco con tutta la classe che ci guardava come se fossimo due pazze. Trigonometria è abbastanza difficile e durante il weekend ci da davvero tanti compiti (alla faccia di quelli che dicevano che non avrei fatto niente tutto l'anno!) ma comunque sia non dobbiamo imparare nozioni a memoria; qui sono molto più pratici e non credo che sia un male a dir la verità. Tra l'altro ogni mattina durante quest'ora prima di cominciare la lezione c'è il pledge (sul dizionario viene tradotto con "impegno solenne") alla bandiera americana. In pratica tutti ci alziamo in piedi rivolti verso la bandiera americana (che è presente in tutte le classi), si mettono la mano sul cuore e dicono: "I pledge allegiance to the flag of the United States of America and to the Republic for which it stands, one nation, under God, indivisible, with liberty and justice for all". Quanto è americana sta cosa?! Beh io non so molto bene cosa devo fare in questo momento, mi alzo in piedi e basta però credo che imparerò questa frase e la dirò anche se non metterò la mano sul cuore perchè comunque sia rimango un'italiana. Voto attuale: B (87%)

2nd period, PHYSICS: bene credo che guardano il mio orario fino a questo punto possiate chiedervi se vado ad uno scientifico, invece no! Vado a un linguistico, peccato che qui come lingue straniere ci sia solo spagnolo e io naturalmente studio francese e tedesco! Tornando a noi, per ora è una difficoltà media e riesco a fare quasi tutti i problemi, vedremo poi! Tra l'altro sono tutte cose che avrei fatto in Italia quindi spero con tutta me stessa che in questo modo non avrò l'esame di fisica. Il prof è abbastanza giovane anche se serio. La prima domanda che mi ha fatto è stata chi odiamo noi italiani. Io ho risposto i francesi anche se non ero proprio sicura che fossero quelli che sono più odiati dagli italiani. Poi mi ha anche detto un giorno "mi dispiace che tu sia finita qui, se io volessi andare negli Stati Uniti vorrei andare in posti tipo NY o LA, qui invece sei nel bel mezzo del nulla!" ahah grazie mr. Shireman! Voto attuale: A+ (100%)

3rd period, US History: ogni giorno guardiamo le "CNN student news" prima di cominciare la lezione. Il prof a dir la verità non è molto bravo a spiegare...comincia, si mette a fare un esempio e si ritrova a fare sondaggi del tipo "siete mai stati dalla polizia per un controllo?" o "conoscete qualcuno che è in prigione?". Ogni tanto facciamo lavori di gruppo e quindi quest'ora passa abbastanza velocemente. Voto attuale: A+ (100%)

4th period, INTRO 2D: in pratica arte. Il prof è pazzo ma fa morire dal ridere per lo meno. Vi riporto verbatim (nuovo vocabolo imparato in inglese, parola per parola) quello che mi ha detto oggi:
"So how do you like the USA?"
"I like it"
"Oh, do you watch Jersey Shore?"
"Mmm..yes, sometimes"
"Well, I hope for you that you're not gonna become a Snooki because that's how Italian people becomes when they come to the USA"
-.-
Voto attuale: A+ (100%)

B Lunch: pranzoooo! C'è l'A e il B, io ho il secondo insieme a Bethany. Ci siamo sempre portate il cibo da  casa e credo che farò così per tutto l'anno perchè il cibo della mensa ha un aspetto disgustoso. Comunque sia si, è proprio come nei film. Ci sono tavoli per tutti i tipi di persone. Ai lati ci sono tavoli tipo da 4 dove tutti i fidanzatini si mettono e al centro tavoli più grandi.

5th period, WORLD HISTORY: l'ho scelta perchè pensavo mi potesse servire per la scuola italiana ma diciamo che non c'ho proprio azzeccato perchè stiamo studiando l'era glaciale e questo l'ho studiato alle medie. Credo proprio che non lo farò più nel secondo quadrimestre. Tra l'altro questo prof parla a voce abbastanza bassa e quasi non muove la bocca quando parla quindi faccio un po' fatica a capirlo e non capisco assolutamente le sue battute. Voto attuale: B+ (89%)

6th period, NUTRITION & WELLNESS: in pratica cooking lesson. E' divertentissimo. Questa settimana abbiamo fatto la "salsa" che sarebbe quella salsa messicana che mangi con i nachos. Dovremmo avere anche in Italia una materia del genere! Purtroppo dura solo un semestre :( Voto attuale: A+ (100%)

7th period, ENGLISH: comincio subito dal mio voto attuale: A+ (106%). Si, avete letto bene 106%. I am so proud of me ahah. Il prof è ok, è l'allenatore di football. Ogni volta che entri nella sua classe, ha Youtube acceso e ha detto che ogni settimana guarderemo insieme la lista delle canzoni più ascoltate su itunes. Abbiamo fatto due test di vocaboli che ci aveva detto di studiare in precedenza e sono stata una delle migliori (chebbrava sono?!?!), ho sempre preso il massimo dei punti. Tra l'altro non credo che abbia capito che sono un exchange student -.- vi spiego il perchè. In questa lezione c'è anche l'exchange student brasiliano. Ieri dovevamo correggere i compiti sui vocaboli e lui non gli aveva fatti tutti e lui fa "non ti preoccupare, conterò solo quelli che hai fatto nella percentuale" e poi rivolgendosi alla classe fa "eh si ragazzi perchè dovete capire che lui deve fare il doppio del lavoro, deve tradurre tutti i vocaboli nella sua lingua! Non ti preoccupare, se vuoi puoi portare il dizionario bilingue!". Anch'io ho fatto il doppio della fatica, per lo meno dammi un bonus! ahah vabbè meglio per me :)

Random facts about school:
-Non ho mai avuto problemi con i locker, ma credo sia solo perchè non ho una combinazione per aprirlo.
-Mi sono un po' persa i primi giorni, più che altro non riuscivo mai a trovare il corridoio dove c'era il mio armadietto! Ora che conosco più gente riesco ad orientarmi a seconda della gente che trovo in ogni corridoio
-Ci sono state ragazze che sono venute a scuola il primo giorno di scuola con i tacchi così come c'è gente che viene a scuola con calze e ciabatte
-Ci sono un sacco (e quando dico un sacco intendo un buon 50%) di persone fidanzate che vanno in giro mano nella mano
-Cheerleader+giocatore di footbal sono davvero la coppia con la c maiuscola
-Le cheerleader non hanno una buona reputazione anche se a dir la verità ne conosco tre e sono tutte normali e carine
-Ogni volta che c'è un "game" la squadra deve andare a scuola con la stessa maglietta. Noi soccer girls abbiamo una maglietta nera con davanti scritto "North Harrison Soccer" e dietro il nostro numero (il mio è 22) e questa frase "Forget about it princesses, neither Cinderella is going to get to this ball" (è un gioco di parole basato sul doppio significato di ball, palla e ballo).
-Per la cronaca. Ci sono ragazzi carini.

Passo e chiudo, questo post è troppo lungo. Vi capisco se non siete riusciti a leggerlo tutto!
A presto!
Simo

sabato 11 agosto 2012

First Days in Indiana

Eccomi qua ancora, come promesso :)
Finalmente vi riesco a parlare del mio arrivo in Indiana. Partiamo da dove eravamo rimasti. Alle 3.15 ero nella hall e dopo un mega caffè americano siamo andati all'aeroporto. Io e una ragazza belga eravamo le unica che sarebbero partite dal terminal C e tra l'altro eravamo entrambe dirette a Louisville quindi non mi sono dovuta fare tutto il viaggio da sola. Siamo arrivati praticamente tre ore prima dell'orario di imbarco e naturalmente non c'era niente aperto quindi siamo state tutto quel tempo a far niente. Il volo per me è stato cortissimo, ho dormito un'ora e mezza su due ahah Tra l'altro quell'aereo era il più piccolo su cui fossi mai stata: c'erano solo due file una da due e una singola, in più era mezzo vuoto...saremmo stati massimo 30 persone. Poco prima di atterrare a Louisville il pilota ha fatto un giro strano e siamo passati sul confine tra Indiana e Kentucky che sono divisi dal fiume Ohio. Scese dall'aereo, ancora prima di prendere le valige, ci siamo trovate davanti le nostre hostfamilies. C'erano Denise e Darrell con un cartellone con scritto "welcome to USA Simona" e la mia coordinatrice locale. La prima impressione è stata assolutamente positiva ed ero davvero contenta di averli finalmente incontrati di persona. Purtroppo Bethany non è potuta venire a prendermi perchè aveva gli allenamenti di pallavolo, ma l'avrei comunque incontrata dopo poco. Il viaggio in macchina verso casa è durato poco e abbiamo parlato tanto (per fortuna l'emozione mi ha risparmiata dall'impappinarmi). La casa è molto isolata, completamente immersa da alberi, alberi e alberi ma mi piace...presto poi vi farò un post proprio sulla casa ;) Appena entrati Sophie, la loro cagnolina, ha cominciato a farmi un sacco di feste e c'è voluto un bel po' per riuscire a "liberarmi", così mi hanno fatto fare un giro della casa e mi hanno lasciato un po' di tempo per mettere a posto le mie cose. Dopodiché io e Denise siamo andate a prendere Bethany a scuola e così ho visto per la prima volta la mia High School dove siamo poi ritornati il pomeriggio per iscrivermi a soccer e decidere la mia schedule. Bethany mi ha aiutato a scegliere i corsi migliori e mi ha assolutamente sconsigliato di prendere Honors English perché il prof è un pazzo e pretende davvero tantissimo...bah alla fine probabilmente quello che è pretendere tanto per loro non corrisponde esattamente alla mia definizione ma mi sono lasciata convincere. Ecco a voi il mio orario per il primo quadrimestre:
1st period: Trigonometry
2nd period: Physics
3rd period: US History
4th period: Intro to 2D
LUNCH
5th period: World History
6th period: Nutrition & Wellness
7th period: English
Ah, mi sono dimenticata di precisare che non sono nell'ultimo anno ma sono una Junior. All'inizio devo ammettere che ci sono rimasta un po' male ma alla fine sono contenta comunque anche se non farò la graduation ceremony. 
Tornando a noi, la giornata si è poi conclusa con una cena speciale per il mio arrivo e anche per quello di Kendall, il mio hostbrother che ha passato tutta l'estate in giro per gli Stati Uniti lavorando per una sorta di campo estivo per i futuri studenti della sua università se non sbaglio.  E' stata una bella giornata ma anche parecchio stancante quindi sono andata a letto molto presto. Il giorno dopo siamo andate a comprare le cose che mi servivano e a trovare la nonna all'ospizio (completamente diverso da quello che un italiano si immagina). Dopo aver mangiato fuori abbiamo passato tutto il pomeriggio a casa, quindi devo dire che è stata una giornata mooolto tranquilla. Nonostante questo sono crollata alla 10, ancora prima che Bethany tornasse dal lavoro. La domenica, di mattina siamo andati in chiesa e poi finalmente shoppinggggg :D Ho provato una decina di vestiti vari da Forever 21 ma neanche uno mi andava bene... non esistevano le xs :S Anyway qualcosina ho preso oltre alle varie cose che mi servivano per soccer (si alla fine ho scelto di fare soccer!). Tornando alla chiesa, ci vorrebbe un intero post per descrivere bene tutte le diversità che ci sono in confronto a quelle che siamo abituati in Italia. Prima della messa ci si divide in gruppi in base all'età e qui ho avuto l'occasione di conoscere la migliore amica di Bethany, Hanna, che sembra davvero simpatica e altri ragazzi. Dopo siamo andati nella chiesa vera e propria che era composta da un palco con un sacco di strumenti tipo batteria, chitarra, microfono eccetera...sembrava che si stessero preparando per un concerto; difatti è proprio in questo modo che è cominciata la "messa": canzoni a tema religioso che tutti cantavano seguendo le parole da due grandi schermi ai lati del palco...sembrava di essere ad un karaoke ahah Poi dopo c'è stata una lunga predica e ad un certo punto prima della comunione hanno fatto passare due vassoi, uno con pezzettini di pane minuscoli e un altro con bicchierini minuscoli di succo d'uva. Questo è il modo in cui intendono loro la messa, il che è abbastanza divertente! La sera poi è venuta un'amica di Bethany, Kennedy, a dormire e ci siamo viste Paranormal Activity 2...so scaaary!!! E' stata una bella serata, ho insegnato a Bethany a dire gnocchi e ha continuato tutta la sera a dire gnocchi ahha Lunedì dopo essermi comprata finalmente il mio Iphone per 50 dollari (<3) sono andata a fare la visita medica per poter partecipare alle attività sportive. Anche in questo, differenze abissali con l'Italia. Se in Italia non ti controllano neanche e firmano semplicemente il certificato, qui prima di ricevere il certificato mi hanno pesato, misurato l'altezza, fatto un test oculistico, test delle urine, fatto fare alcuni esercizi e fatto mille domande. Trovate qualche differenza?!
Subito dopo aver preso il certificato sono andata ai miei primi allenamenti di soccer. Il campo da soccer è abbastanza isolato e mano a mano che ci avvicinavamo al campo si vedevano teste voltarsi e gente che salutava. A quanto mi hanno detto poi, mi aspettavano da un po' ahah difatti sono arrivata un'ora in ritardo quindi ho fatto metà allenamento. Tutte sono state carinissime con me e anche se tutte mi hanno detto il loro nome più volte faccio ancora molta fatica a ricordarmeli tutti! A mia difesa posso dire che devo ricordarmi anche gli altri vari nomi delle persone che ho incontrato a scuola ahah
L'ultimo giorno di vacanza è stato abbastanza noioso. Non avevo gli allenamenti ma Bethany si e poi doveva andare al lavoro. Io, Kendall e un suo amico che era appena tornato dall'Afghanistan l'abbiamo accompagnata e abbiamo mangiato li. E' stato un viaggio molto divertente ahah Siamo arrivati alle cento miglia all'ora con musica a volume altissimo (avevo le orecchie tappate). A tutto questo aggiungete due particolari: chi guidava vuole diventare un pastore e eravamo nel bel mezzo della campagna.
Il giorno dopo...
Ora chiudo, domani mattina dovrei avere un po' di tempo prima della partita di soccer e vi parlerò del primo giorno di scuola finally :)
P.S: non credo che vi scriverò così frequentemente in futuro, miro ad un post a settimana...vedremo!!
Bye guysss!

venerdì 10 agosto 2012

Leaving Italy+Ministay NY

Ciao a tutti dall'Indiana!!
Qui sta andando tutto benissimo :) Molti si saranno probabilmente chiesti se ero morta ma invece no! Ho solo avuto dei problemini tecnici con il mio computer. Sono arrivata in Indiana esattamente una settimana fa e spero di riuscirvi a raccontare come sta andando tutto mano a mano. Ora vi voglio parlare della scorsa settimana, ovvero quando ho lasciato l'Italia e sono arrivata a New York. Spero vi piacerà questo primo post in diretta dagli States ;)

Come probabilmente sapete il 31 Luglio è stato il giorno della mia partenza. Al contrario delle mie aspettative la notte prima sono riuscita a dormire piuttosto bene; nonostante le mie emozioni e ansie la stanchezza ha avuto la meglio. La mattina poi siamo arrivati a Malpensa molto prima dell'orario in cui ci saremmo dovuti incontrare con quelli della WEP e dopo un po' sono arrivato due mie amiche (se state leggendo voglio che sappiate che ha significato davvero tanto per me, i love you girls <3) e da li il tempo è passato davvero in frettissima. Il momento degli ultimi saluti è stato completamente ricoperto di lacrime e devo ammettere che se ancora ci ripenso mi vengono le lacrime agli occhi. Ed eccomi pronta a partire anche se in quel momento non mi sentivo davvero prontissima.
Abbiamo fatto uno scalo di tre ore a Monaco e da li è cominciato il vero viaggio che è stato davvero lungo, soprattutto perchè a me e alla Giulia non funzionava bene lo schermino e quindi non potevamo scegliere cosa guardare -.- Dopo queste nove ore di volo eccoci arrivate sul suolo americano :) Dopo i soliti controlli all'immigration e dopo aver salutato Stefania (che doveva aspettare un altro volo per Phoenix), abbiamo incontratoMichele, ragazzo della WEP che si occupa del gruppo italiano durante il Ministay, e dall'aeroporto siamo andati al Jersey Gardens. L'outlet era fantastico, ci sarebbero stati così tanti negozi in cui andare ma avevamo a malapena un'ora e mezza -.- Diciamo che ho comunque portato a casa il mio bottino: una cannottiera di abercrombie a 7 dollari (are you kidding me?!), pantaloncini e maglioncino di Gilly Hicks :)
Dopo siamo andati in albergo e devo dire che era davvero fantastico: connessione wifi gratuita, camere enormi, colazione gnamm con waffles, bagels, muffin and so on :)

Il vero primo giorno a New York è stato bello intenso e come potrete immaginare mi sono innamorata di New York <3 Abbiamo visto gli UN headquarters, la Gran Central Station  e poi siamo saliti sul TOP of the ROCK dove la vista era veramente bellissima...vedere davanti a sé l'Empire State Building e lo Skyline di Manhattan dopo averlo sognato per così tanto tempo è stato davvero un'emozione unica. La prossima volta che andrò a NY voglio assolutamente salire sull'Empire di sera (si Mary ho problemi di identità). Dopo siamo andati sulla 5th e tra Apple Store e foto di rito da Abercrombie il tempo è passato davvero velocemente. Siamo andati poi al Columbus Circle e li guardando in una via indovinate cosa ho visto....l'Empire Hotel, dove abita il mio Chuck!!!!! <3 Abbiamo mangiato qui al Columbus Circle dove c'era questo un Whole Food Market che è una sorta di self service con cibo SANO (notare questo aggettivo). Dopo aver passeggiato per Central Park durante il pomeriggio, alle CINQUE e QUARANTACINQUE siamo andati a mangiare in un posto davvero carino a Times Square, il Bubba Gump. Tutto il ristorante era dedicato a Forrest Gump e sembrava di essere in una barca, unico piccolo particolare in più è che c'era una vista bellissima di Times Square :) Dopo siamo andati a vedere il Marriott hotel li vicino che aveva tipo quarantacinque piani e l'unico modo per salire ai diversi piani era prendere questi ascensori vetrati velocissimi, ve lo consiglio assolutamente (tranne a quelli che soffrono particolarmente di vertigini ahah)...mano a mano che salirete sentirete le orecchie tapparsi proprio come in aereo e se ci fai caso quando sei al quarantaseiesimo piano senti il pavimento tremare leggermente. Then ci siamo fatte un giretto per Times Square :) Ci siamo messe a parlare con un italiano che studiava li e siamo entrate da Forever 21...probabilmente uno dei negozi più grandi che abbia mai visto!

Il secondo giorno non è stato sicuramente meno intenso del primo! Abbiamo visto il Flatiron Building, Chinatown, Wall Street e Ground Zero oltre a farci una passeggiata sul ponte di Brooklin...peccato ci fossero dei lavori in corso e quindi solo in alcuni punti si poteva vedere il panorama! Ma la parte più bella è stata sicuramente la Shark Speedboat: andava velocissimo, musica a tutto volume, ti sparavano acqua fino ad arrivare al vero simbolo di New York, la Stuatua della Libertà :) Da rifare assolutamente prima o poi anche se sono scesa mezza fradicia!! :) Dopo siamo andati a farci un giro per Soho e siamo andate a fare un giro per negozi sulla Broadway anche se siamo tornate a mani vuote! Beh, per lo meno io e la Giuli abbiamo avuto l'onore di vedere Mike di Jersey Shore, cosa che sicuramente racconteremo ai nostri nipoti ahah (naturalmente non dovete prendermi sul serio, just kidding). A questo punto era ora di tornare all'albergo per rimettere a posto le valige e per passare gli ultimi momenti insieme prima di andare ognuno verso la sua destinazione finale. Abbiamo passato la serata a far dire alle ragazze belghe delle parole non proprio carine spacciandole per frasi che si dicono quando si esce da un negozio ahahah
Io ero nel primo gruppo di partenze e questo voleva dire che ci dovevamo trovare alle 3.15 di notte nella hall dell'albergo. Credo di aver dormito un'ora e mezza al massimo ma mi sono rifatta sull'aereo ahah
Credo che per oggi concluderò qui :) Nel prossimo post vi parlerò finalmente della mia nuova vita qui in Indiana. Se volete vedere le foto di New York eccovi qui il link: http://www.facebook.com/media/set/?set=a.4022966546986.151624.1666147548&type=3
Vi scriverò molto molto presto, il prossimo post è praticamente finito quindi domani sera dovrei già riuscire a pubblicarlo ;)
Ciao a tuttiii! Vi lascio con questa canzone ;)



lunedì 23 luglio 2012

Ultima settimana italiana. USA più vicini che mai.

Ciao a tutti!
Non sono ancora partita e già capisco che sono una pessima blogger. Questo post lo comincio così. La verità è che non ho mai voglia di scrivere, magari comincio un post ma poi mi perdo via e rimane inclompleto..risultato: non pubblico niente. Ma oggi ho deciso di impegnarmi ed eccomi qua, pronta a scrivervi per celebrare un anniversario importante. Ebbene si, tra esattamente una settimana a quest'ora sarò sul un aereo direzione Newark. Le info sul volo mi sono arrivate pochi giorni fa: mi dovrò trovare a Malpensa alle 9 di mattina e poi il mio volo partirà alle 11:05. Faremo scalo a Monaco di Baviera e poi alle 18:30 arriveremo a Newark. Il 31 tra l'altro avrò una sorta di comitato d'addio e non posso non pensare a quanto piangerò e a quanto sarò triste di lasciare tutte le persone a me più care.
Di momenti di tristezza ne sto vivendo anche ora anche se forse l'ansia da preparativi mi fa distrarre un pochettino. Difatti, sono in piena fase "ansia-da-valigia-in-cui-non-ci-potrà-mai-stare-tutto-quello-che-voglio-portare". Perfortuna la WEP mi ha informato che, al posto di 20 kg, potrò portarne ben 23: a molti questa differenza potrà sembrare non degna di nota, ma solo noi exchange students possiamo capire quanto faccia la differenza quando uno si deve portare sia vestiti invernali (solo un giubbotto pesa 1 kg) e vestiti estivi! Poi grazie alla mia fantastica valigia ultralight della Samsonite ho un sacco di spazio :)
Lunedì poi ho dedicato un intero pomeriggio alla ricerca dei regali per la famiglia (+ uno fantastico per me :P) e posso dirmi pienamente soddisfatta. Come sapete la mia famiglia ospitante è composta da 4 persone: la madre, il padre, il fratello di vent'anni e la sorella della mia età. Alla hostmum ho preso un libro di ricette italiane e un calendario di Milano con immagini davvero bellissime, al padre una maglietta officiale della Ferrari, al fratello il pallone da calcio ufficiale della nazionale italiana mentre a Bethany (hostsister) una borsa di quelle con scritto diecimila volte "MILANO" (che io personalmente non userei mai, ma questi sono particolari!) e la maglietta ufficiale della nazionale italiana di calcio (si lo so che è da ragazzo ma intanto non credo a lei interessi molto). Poi credo che mi farò inviare un po' di cibo italiano (principalmente per me ahah) però questo più avanti! :)
*WARNING* Ora passiamo al mio resoconto psicologico. Eccoci quasi alla partenza, in tanti mi chiedono "come ti senti?". E se io rispondessi a tutti che non lo so?! Perchè è proprio così...non riesco a spiegare come mi sento. Da una parte ho una voglia immensa di partire e secondo me è questo che dimostro alla maggior parte della gente ma forse la verità è che più mi avvicino più sono triste, ansiosa. Ora come ora se mi chiedessero se ho voglia di partire risponderei "si, ma non ora. Tra un mesetto potrebbe andare!". Non sto assolutamente dicendo che mi stia pentendo della mia scelta, assolutamente. E' solo che vedere l'inizio di questa avventura così vicino mi mette una specie di paura (non credo sia la definizione più adeguata, ma non so proprio come spiegarlo), forse non più di tanto riguardante quello che mi aspetta li ma per quello che lascio qui. Bene, dopo questa descrizione che potrebbe essere definita solamente come incasinata (vi avevo avvertiti u.u), credo abbiate ben capito che l'unica cosa che so per certo è che ho un gran caos dentro di me.
Non so se riuscirò a scrivervi prima della mia partenza (diciamo che non so se troverò la voglia)..mi piacerebbe molto scrivere un post "notte prima della partenza" :) Nel caso, ci risentiamo dagli States people!

Byeeee!
Simo




"We won't say our goodbyes, you know it's better that way
We won't break, we won't die
It's just a moment of change
All we are, All we are, is everything that's right"

One Republic-All we are  

venerdì 15 giugno 2012

45 GIORNI.

Ciao a tutti,
è da secoli che non scrivo, scusatemi! Da una parte volevo aspettare di avere un po' di news ma quando sono arrivate avevo troppe cose da fare. Ma oggi, appena tornata da quattro giorni fantastici a Rimini con 4 amiche, sono pronta ad aggiornarvi.
Come avrete capito, mi hanno confermato la data di partenza. Il 31 Luglio. Quel giorno prenderò il mio aereo per New York con Giulia e tutto cambierà. Passerò 4 giorni a New York e il sogno di tutta la mia vita si realizzerà. Il 3 Agosto mi aspetta un altro volo, questa volta quello finale che mi porterà finalmente in Indiana. Sarà un giorno pieno di emozioni, tanto forti quanto quelle che mi aspettano il 31 Luglio. Oltre ad essere il compleanno di mia mamma (forse il primo distanti), incontrerò la mia famiglia ospitante: quella famiglia che il lontano 19 Febbraio mi hanno scelta, quella famiglia a cui devo la realizzazione del mio sogno. Ad oggi mancano esattamente 45 giorni. Che dire? Il giorno in cui ho deciso di iscrivermi al programma sembra così lontano rispetto a quanto vicino sembra la data di partenza. Quest'anno scolastico è passato così velocemente (beh, diciamo che non sempre sembrava così) e forse devo ammettere che non mi rendo ancora conto appieno che in meno di due mesi tutto cambierà. La mia vita, la mia routine. Lascerò tutte le cose a me più care per andare in un po' di cui so poco e dove le certezze non sono molte. Ok, ora sto diventando drammatica, sembra che debba dire ADDIO all'Italia ma in realtà so che è solo un ARRIVEDERCI. Nel frattempo sono già cominciati i saluti. Oltre ad alcuni dei miei compagni di classe, anche la mia Tonnina, che è volata in Nuova Zelanda per due mesi e arriverà giusto pochi giorni dopo il mio arrivo negli States. Lei è una delle persone che mi mancherà di più e salutarla così presto è stato strano, non mi rendevo conto che non l'avrei vista per ben un anno, ma prima di vederla qualche lacrima è scesa pensandoci.
Venerdì prossimo ho appuntamento al consolato di Milano per farmi dare il visto. Infatti, settimana scorsa ho passato un bell'intenso pomeriggio a completare i vari moduli e pagamenti  per la richiesta. Fortunatamente il completamento del temuto ds-160 è durato meno del previsto..un'oretta ed avevo finito ;) Questa del visto è una delle mille cose che devo fare prima di partire...contate che sono già impanicata per la valigia :S Alla fine ho comprato una valigia gigantesca e un trolley piccolo del Samsonite Superlight così d'avere tanto spazio e allo stesso tempo una valigia non troppo pesante :) Poi devo ancora fare il test tubercolinico e farmi venire delle idee per i regali...sono aperta a suggerimenti!!!
Bene, ora vi saluto! :)
A prestooo!

venerdì 25 maggio 2012

Bloglovin'

<a href="http://www.bloglovin.com/blog/3751210/no-matter-where-you-are-the-moon-is-n?claim=wa2jh9n8py5">Follow my blog with Bloglovin</a>

mercoledì 25 aprile 2012

Orientation WEP:)

Ciao a tutti :)
Domenica pomeriggio sono tornata dall'Orientation della WEP vicino Pavia. Il posto non era un granché (non sto qua a descrivervi com'erano le stanze :S) ma l'esperienza è stata bellissima! Eravamo davvero tantissimi, più di 300 tra USA Exchange e Australia Plus.. ho conosciuto moltissima gente con cui ho scambiato tutte le mie aspettative, paure e ansie.
Abbiamo fatto un sacco di sessioni sui vari aspetti della vita li: i possibili problemi che potremmo incontrare una volta li, informazioni pratiche e cose da sapere sugli Stati Uniti come il sistema scolastico, il comportamento dei teenager li eccetera. E' stato molto interessante, alcune cose le sapevo già ma scoprire alcune cose è stato traumatico..la prima che mi viene in mente è il bagaglio: dovrò far stare tutto il necessario in 20 kg di bagaglio da stiva e 7 kg di bagaglio a mano. E sconsigliano pure di farsi spedire un'altra valigia -.- Naturalmente poi ci hanno fatto una lista di tutte le cose che non dobbiamo fare...ma questo ce l'avevano già detto migliaia di volte ahah
Oltre a queste riunioni c'è stato anche un po' di tempo per stare tutti insieme, conoscerci meglio e divertirci. Ad esempio il sabato sera c'è stato il WEP Italy's got talent.. complimenti a tutti quelli che si sono esibiti :D Un momento molto bello è stato quello in cui abbiamo scritto la lettera a noi stessi che ci verrà poi spedita a metà dell'esperienza. E' stato abbastanza emozionante scrivere tutte le mie emozioni, paure e desideri e pensare a come sarà quando leggerò questa lettera l'anno prossimo (ok, è anche vero che io sono particolarmente emotiva in certi casi).
Ci hanno detto che la prima partenza sarà venerdì 27 Luglio e mi sento che sarà proprio il giorno in cui partirò dato che la mia scuola comincia molto presto. In questo caso mancherebbero meno di 100 giorni alla mia partenza. Devo dire che questa orientation mi ha fatto venire ancora più voglia di partire da un lato, ma dall'altro mi ha fatto capire quanto sia vicina la partenza e questo mi mette un po' di paura, è inutile nasconderlo. L'orientation qualche mese fa mi sembrava quasi un traguardo, ma un traguardo lontano come lontana mi sembrava l'idea della partenza. Ora che ho superato questo traguardo mi sono davvero resa conto di quanto il prossimo traguardo sia vicino, la partenza, ma mi sento comunque sia pronta a vivere quest'esperienza al massimo.

A presto :)
Simo

sabato 14 aprile 2012

Il tempo vola!

"Fai vedere al tuo sogno che veramente ci tieni a incontrarlo, senza pretendere che lui faccia tutta la strada da solo per arrivare fino a te, poi le cose accadono. I sogni hanno bisogno di sapere che siamo coraggiosi"

Ciao a tutti :)
E' da un po' che non scrivo! In questo periodo mi sto sempre più rendendo conto di quanto il tempo stia passando velocemente, quanto il tempo di partire si stia avvicinando.. Ancora non so precisamente la data di partenza ma credo sarò una delle prime, non so perché ma sento che partirò tra il 26-27 Luglio contando che la scuola comincia prestissimo, l'8 Agosto. Tra l'altro un paio di settimane fa mia mamma mi ha finalmente iscritta al ministay a New York.. per chi non lo sapesse: si tratta di 3 notti a New York insieme a WEP Exchange Students da tutto il mondo prima di raggiungere la famiglia ospitante per visitare i posti più famosi della città. I miei erano un pochino scettici sul lasciarmi andare ma io non me lo volevo perdere per nulla al mondo! :) Saranno sicuramente tre giorni stupendi anche se sicuramente passeranno stravelocemente!
L'altro giorno (non avendo voglia di studiare...how strange!) mi sono messa a contare i giorni che mancano al mio primo giorno alla North Harrison High School e sono solo 117! Mi ha fatto un po' impressione...in pratica partirò fra più o meno 100 giorni. Devo ammetterlo, mi ha fatto un po' impressione. Il tempo sta passando così velocementee! E' proprio vero che più ci si avvicina alla partenza più ci si rende conto della decisione che abbiamo preso. Non me ne pento affatto, non vedo l'ora di partire anche se le paure sono tante. E' che vorrei che questi tre mesi e mezzo fossero fantastici, vorrei riuscire a passare più tempo possibile con la mia famiglia e amici perché mi rendo sempre più conto di quanto mi mancheranno..ma alla fine, dai sono solo 10 mesi! Diciamo che la scuola non aiuta, sono sommersa di compiti, verifiche e interrogazioni quindi il tempo da passare con loro è poco -.- Poi ci sono un sacco di cose da fare per prepararmi alla partenzaa! Vabbè ce la posso fare!!
Il prossimo weekend ci sarà l'orientation pre-partenza alla Torretta, vicino a Voghera e tra l'altro c'ero già stata come gita di fine elementari! Non vedo l'ora :) Sarà molto interessante ma soprattutto molto divertentee! Siamo davvero in tantissimi da tutte le parti d'Italia e quindi sarà bello conoscerci e confrontarci. Non si sa cosa faremo però la WEP c'ha anticipato che il sabato sera ci sarà il "WEP Italia's got talent"! mi sa che sarò una bravissima spettatrice ahahah boh, vedremo se farò qualcosa oppure no...sicuramente qualcosa che non implichi cantare! XD

I think this is all for now guys!
Vi scriverò dopo l'Orientation :)
Commentate che mi fa sempre piacere!!
Simo

domenica 25 marzo 2012

What does being an exchange student mean?

How do you know what is a dream if you never accomplished one?
How do you know what is an adventure if you never took part in one?
How do you know what is anguish if you never said goodbye to your family and friends with your eyes full of tears?
How do you know what is being desperate, if you never arrived in a place alone and could not understand a word of what everyone was saying?
How do you know what is diversity if you never lived under the same roof with people from all over the world?
How do you know what is tolerance if you never had to get used to something different even if you didn't like it?
How do you know what is autonomy if you never had the chance to decide something by yourself?
How do you know what it means to grow up if you never stopped being a child to start a new course?
How do you know what is to be helpless if you never wanted to hug someone and had a computer screen to prevent you from doing it?
How do you know what is distance if you never, looking at a map, said "I am so far away"?
How do you know what is a language if you never had to learn one to make friends?
How do you know what is patriotismm if you never shouted "I love my country" holding a flag in your hands?
How do you know what is the true reality if you never had the chance to see a lot of them to make one?
How do you know what is an opportunity if you never caught one?
How do you know what is pride if you never experienced it for yourself at realizing how much you have accomplished?
How do you know what is to seize the day if you never saw the time running so fast?
How do you know what is a friend if the circumstances never showed you the true ones?
How do you know what is family if you never had one that supported you unconditionally?
How do you know what are borders if you never crossed yours to see what there was on the other side?
How do you know what is imagination if you never thought about the moment when you would go back home?
How do you know the world if you have never been an exchange student?

 Urban dictionary definition: Most awesome person you will ever meet. Exchange students willingly decide to get off their asses, leave their home country, and go to see the world. For that reason, they should be given a hell lot of credit. Usually, a foreign exchange student will have a funny accent and not speak your language very well. This is all the more reason to hang out with them, because everything will suddently become that much more hilarious. Also, they are generally young people, and have the tendency of being extremely good looking. In conclusion, mad props to all exchange students out there.
Damn, look at that hot new foreign exchange student! I can't understand a word they're saying but they sure seem pretty freaking awesome.


martedì 20 marzo 2012

North Harrison High School!

Buonasera a tutti!
Finalmente vi scrivo della mia futura high school, la North Harrison. Come vi avevo già detto, non è a Crandall (dove vivrò) ma in un altro paese a circa 10 minuti dalla mia casetta nel bosco! Il sito (http://www.nhcs.k12.in.us/nhhs/) non mi fa impazzire e non è che abbia trovato molte informazioni. L'emblema della scuola è "the cougar", il giaguaro. Ho trovato la lista delle materie e purtroppo come lingue straniere c'è solo spagnolo, non il massimo per me che frequento un liceo linguistico e studio tedesco e francese. Comunque sia  ci sono un sacco di materie interessantissime e credo che scegliere sarà molto difficile! Ve ne elenco alcune che mi ispirano: Nutrition & Wellness-Interpersonal Relationships-Fashion & Textiles Foundation-Business Foundations-Journalism-Mass Media-Sociology-Current Problems, Issues & Events-World History. Scegliere sarà difficilissimo!! Poi sicuramente dovrò prendere, oltre a English (che naturalmente è obbligatorio) e uno dei corsi di matematica, fisica e trigonometria per rimanere al passo con la scuola! Ma le materie non finisco qui...ce ne sono davvero tantissime! Poi la scuola ha anche varie attività extracurriculari: band, baseball, basket, cheerleading, choir, chorus, cross-country running, drama, football, golf, newspaper, soccer, swimming, tennis, track, volleyball, yearbook, winterguard e drumline. Non ho ben chiaro cosa si intenda per alcune di queste attività onestamente ahah Comunque sia sono molto indecisa su che attività scegliere...la mia hostsister mi ha proposto di fare track con lei (sarebbe corsa) ma a me devo dire che cheerleading ispira molto perchè è molto americaaan! Ho visto sul giornalino scolastico di settembre che attualmente ci sono 5 exchange students: uno slovacco, due brasiliani, un messicano e una tedesca quindi chissà..magari non sarò l'unica l'anno prossimo!

Come vi avevo detto non c'è molto da dire, credo che vi saprò dire di più quando sarò li..beh alla fine non manca molto, neanche 5 mesi!
Ciao a tutti :)

venerdì 2 marzo 2012

Wiley Family :)

Bonjour :)
Approfitto di questa giornata alquanto noiosa dato che sono a casa da ieri con la febbre e la tonsillite per finire la bozza che avevo creato qualche giorno fa per raccontarvi un po' della famiglia. Purtroppo le informazioni che la WEP mi ha inviato sulla famiglia e la scuola sono proprio poche comunque nel frattempo ho curiosato un po' sui loro profili facebook (non sono una stalker però ahah) e ho parlato un po' con loro. Poi comunque sia la conoscerò mano a mano! Ecco qua il contenuto dell'host-family information sheet :)

Wiley Family
Host father's name: Darrell
Host mother's name: Denise
Children: one daughter (Bethany) and one son (Kendal)
Sharing bedroom: no

Ecco..questo in teoria è tutto quello che saprei della famiglia insieme alla loro foto e ad una cartina di google maps! -.- Alla fine ho chiesto a Chiara se era tutto qua e mi ha detto di si quindi ora passo a raccontarvi quello che ho scoperto parlando un po' con loro.
In generale mi piace molto come famiglia, credo proprio che mi troverò molto bene e non avrò alcun problema quindi mi ritengo davvero soddisfatta!! :D
Parlo quasi ogni giorno con la mia host sister e sembra che abbiamo molte cose in comune. E' davvero molto simpatica :) Abbiamo parlato un sacco del cibo ahah mi ha già detto che mi porterà ad una japanese steak house vicino a casa visto che entrambe amiamo il cibo giapponese :) Poi le ho detto che le insegnerò a cucinare italiano per bene ahah Poi mi ha detto che gli exchange students che hanno ospitati hanno preso un po' di peso, uno 4 kg, che alla fine non è neanche così tanto rispetto alle storie che circolano su "Annoall'estero" (la bibbia di ogni exchange student italiano). Poi mi ha detto che se voglio potrò andare con lei in palestra quindi direi che ce la posso fare a non ingrassare tanto!!
Con la mamma non c'ho parlato molto, qualche giorno fa era il suo compleanno e le ho mandato gli auguri su facebook. Da quello che vedo è una patita di basket infatti mi sa che mi documenterò per bene prima di partire perchè ha molte foto nelle quali è a partite dei Kentucky Wildcats :) Poi dalle foto sembra che faccia teatro e sembra molto divertente :D
Il padre è il classico americano secondo me! ahah qualche chilo di troppo, ama i bbq, ha un harley davidson, ha vinto una medaglia come "best steak eater" e ha alcune foto con una bandana con la bandiera americana quindi credo sia molto patriottico! Se non sbaglio è un marine!! E' una cosa molto woo secondo me perchè è molto AMERICAN!
Col fratello non c'ho mai parlato, so solo che vive fuori casa perchè va all'università del Kentucky.
I miei genitori poi hanno parlato un po' con i miei hostparents per conoscersi un po' meglio e sono molto contenta di questo :) Sono stati davvero carini e hanno detto che prossimamente ci invieranno un video della vita in casa Wiley! Non vedo l'ora di vederloo!! Poi hanno detto che decideranno con loro quello che posso e non posso fare, se controllarmi o lasciarmi libera di fare quello che voglio (naturalmente non proprio tutto) visto che ogni genitore è differente.
Sono davvero contentissima, mi sembra che non avrei potuto chiedere di meglio. Sono sicura che l'anno prossimo sarà "the time of my life". 
Bene, questo è tutto credo! Sono sicura di aver dimenticato un sacco di cose però mano a mano le scoprirete insieme a me :)
A presto con il post sulla scuola!


giovedì 23 febbraio 2012

Crandall & Ramsey, Harrison County

Ciao a tutti!
Eccomi ancora qua per parlarvi della città in cui andrò, Crandall. E' questo il paesino di meno di 200 anime in cui avrò la mia casetta per ben 10 mesi anche se la mia scuola sarà a Ramsey che si trova a meno di dieci minuti da casa mia :) Sono entrambe città molto piccole ma molto vicine a Corydon e Louisville (Kentucky), dove arriverò ad Agosto, ma ci sono anche varie altre città abbastanza vicine come Indianapolis (la capitale dell'Indiana), Cincinnati (Ohio), Lexington (Kentucky), sede dell'università del Kentucky, e Evansville. Poi a circa 4 ore ci sono altre grandi città come Chicagooo :D Come potete vedere dalle foto queste due città sono di campagna e quindi non c'è molto da raccontare su di loro ahah Io abiterò al 5790 Circle Road e se andate a vedere su google maps (foto sotto) è circondata da boschi e con tantissimo verde :) Non vedo l'ora di vedere bene tutte le foto della mia nuova
casetta, i miei hostparents hanno detto che presto mi invieranno delle foto e dei video sulla mia futura vita e sulla mia futura casa, quindi vedremo :)) A quel punto aggiungerò più informazioni ma per ora vi lascio con qualche immagine che ho trovaro su internet di Crandall e di Ramsey, tutte molto...VERDI :D
Stay tuneeed!! ;)






<3



martedì 21 febbraio 2012

Indiana :)


 HEY GUYS,
Come vi avevo promesso ieri, già oggi vi scrivo per darvi un po’ più di informazioni su dove andrò così i parenti saranno più tranquilli e magari qualcuno lo può trovare interessante, almeno lo spero ahah Visto che credo che tutti sappiate qualcosina degli Stati Uniti cominciamo dallo stato, l’INDIANA, che sicuramente non è uno dei più conosciuti (ma io già lo adoroo).
Vi raggruppo varie notizie che ho trovato girando su internet così da darvi un quadro generale ;D
L’Indiana, il quindicesimo stato degli Stati Uniti per popolazione, è collocato nella zona del Midwest e dei Grandi laghi del Nord America. La capitale, nonché città più popolata è Indianapolis.
Gli abitanti dell’Indiana sono generalmente chiamati Hoosiers, nome che deriva da un saluto di frontiera “Who’s here?” (il suono di fatti è praticamente lo stesso) mentre il nome dello stato significa “lo stato degli Indiani”.
Ha un’area di circa 94 mila chilometri quadrati (più o meno un terzo dell’Italia) e confina a nord con il Michigan, a ovest con l’Ohio, a est con l’Illinois e a sud con il Kentucky. Nel complesso il clima è continentale umido con inverni freschi ed estati calde, ma al sud (dove andrò) il clima è più tendente all’umido subtropicale con precipitazioni più frequenti. In pieno inverno le temperature al sud sono sui 4/-6°C, mentre in estate 32/21°C. L’Indiana è uno degli stati più colpiti dai tornado (olè). E' diviso in due fusi orari e la mia zona appartiene allo stesso fuso di New York (non qullo di Chicago) quindi quello della costa occidentale, sei ore di meno rispetto all’Italia. Oltre a Indianapolis ci sono altre tre grandi città: Evansville, Fort Wayne e South Bend.
Ci sono circa 6 milioni e mezzo di abitanti, l’84% dei quali bianchi e la maggior parte di provenienza tedesca ma ci sono anche molti americani americani, inglesi e irlandesi. La maggior parte della popolazione è protestante o cattolica. Non vi starò a parlare della parte politica e economica perché non mi interessa e non credo che morite dalla voglia di sapere chi sia il governatore dello stato e i suoi compiti ahah vi dico solo che è uno stato in cui viene ammessa la pena di morte attraverso iniezione letale.

Ok, dopo questa descrizione fatta in collaporazione con wikipedia (<3) ecco alcune definizioni da urban dictionary sull'Indiana e sugli hoosiers :)

"Indiana: the Cross-Roads of America. The state is quaint and known for the Indianapolis 500 and the residents' fervant love of basketball. Considered by many to be a nowhere hole in the wall for rednecks etc. but oh well. And is also the namesake for one of the coolest film heroes of all time, Indiana Jones. Admit it, it sounds a lot better than Kentucky Slim, New York Paul or California Fag"


"Indiana: Is famous for corn, racing and Micheal Jackson unfortunately. People often think there is nothing here but corn, but they are deeply mistaken. We are often referred to as rednecks but th e rednecks are in Kentucky not Indiana"


"Indiana: commonly known for: corn, basketball, Micheal Jackson, James Dean, long drives, insane weather, racing and some rednecks. There is a lot more in Indiana. Good original music and some of the nicest people you'll ever meet live here. It's often considered as a boring state but if you really just want to have a relaxed weekend, go kick it back with the Hoosiers."


ce ne sono tantissime altre ma mi fermo qui per ora :) Spero che vi sia piaciuto il post e mi raccomando commentateee che mi fa sempre piacere! A presto con un post su Crandall!!





I LOVE INDIANA <3




lunedì 20 febbraio 2012

I can't believe it...I got the hostfamily


Ok, dire che sono felicissima, emozionatissima ed euforica è dir poco :)
Ma andiamo con ordine! Domenica pomeriggio verso le 2 ero su facebook e mi arriva una richiesta di amicizia...Una certa Denise...zero amici in comune, cognome inglese allora guardo il profilo e vedo che è una sui 45 anni dall'Indiana!! PANICO. Vado dai miei e mia mamma mi dice "massì sarà una che ti ha aggiunta a caso, però scrivile una mail per sapere perchè ti ha aggiunta". Io nel frattempo ho aperto google maps, guardato dov'era la città, se aveva figli, mariti, le sue foto. Il tutto con mia mamma che mi urlava dietro di mandare la mail ahah Mandata la mail, aspetto due minuti (periodo ipotetico, a me sono sembrati 20 minuti) niente da Denise ma ad un certo punto mi arriva una mail dalla figlia di Denise, Bethany con scritto "hey i'm pretty sure that we're going to be your host family!" A questo punto mi sono messa a piangere di felicità, so che vi può sembrare stupido ma vi assicuro che in queste situazioni si prova un'emozione fortissima e poi io sono piuttosto emotiva ahah
Comunque da li abbiamo parlato un po' (pochissimo a dir la verità), mi ha detto che non vede l'ora di incontrarmi e che è sicura che mi divertirò moltissimo da loro e io sono davvero sicura di questo! Poi dopo una decina di minuti ha dovuto andare via però dopo una decina di minuti si è connessa la mia futura host mum e ho parlato un po' anche con lei :) Mi ha detto che hanno già ospitato due studenti (uno spagnolo e un tedesco), che Bethany è felice di avere una sorella...come me d'altronde visto che sono figlia unica :D
Poi mi ha parlato un po' del posto in cui andrò...la città si chiama Randall ed è molto piccola ma la mia scuola si trova a Ramsey ed è la North Harrison High School. E' molto vicina a Louisville (KY) infatti per arrivarci ci vogliono meno di venti minuti :)
La sera poi mi ha aggiunto la migliore amica della mia host sister, Hannah, che ha detto che anche lei non vede l'ora di incontrarmi, che carinaaa :D e infine oggi mi ha aggiunta il mio host dad, Darrell, anche lui simpatico!! E' proprio il classico americano!! Mi ha detto che oggi facevano il bbq ahaha :D

Davvero sono contentissimissima!!! Non vedo l'ora di partire, davvero! Adesso non vedo l'ora che la WEP mi mandi il loro dossier così posso scrivervi un po' di più su di loro :) Presto, appena avrò un po' più di informazioni su stato,città, famiglia e scuola farò un lunghissimo post, promesso!

sabato 7 gennaio 2012

La soddisfazione di dire quest'anno parto :)

Il primo post dell'anno. L'anno che probabilmente sarà uno dei più belli della mia vita. L'anno in cui forse moriremo tutti? Ahahah io credo che morirò dalla felicità se proprio :) Quest'anno parto, tra sette/otto mesi parto. Sono contenta, contenta, contenta :)
Tra l'altro mi è pure arrivata una mail della WEP con l'associazione partner parto con la CCI (http://www.cci-exchange.com/). Per chi non lo sapesse: l'associazione partner è  quella che mi troverà la famiglia e mi assisterà quando sono li. Oltre a questa organizzazione ce ne sono molte altre, tra cui la più famosa mi hanno detto che è la CHI ma poi c'è ISE/CASE, PAX, 
Ho controllato e opera su tutti e 50 gli stati quindi c'è ancora rischio Alaska. Nella mia testa mi sono fatta una lista degli stati dove vorrei e dove vorrei finire, ma sto cercando di non pensarci perchè alla fine un posto vale l'altro (mi devo ancora convincere pienamente su questo). Comunque il posto che preferirei in assoluto è l'Arizona anche se non ho ancora ben chiaro il perchè onestamente, mi attira un sacco però!

Ciao a tutti :D